Orecchiette al pecorino con carciofi e mentuccia: il cuore della romanità (rivisitata)

I meno esperti tendono a confondere menta e mentuccia: due erbe in apparenza simili e in realtà abbastanza diverse (i nomi scientifici sono: Mentha pulegio, la prima, e Calamintha nepeta, la seconda, conosciuta anche come poleggionepetella in alcune parti d’Italia, e caratterizzata da un profumo meno forte rispetto a quello della menta). La cosa certa è che entrambe si sposano bene con un grande ingrediente della cucina italiana: il carciofo.

Carciofo e mentuccia, in particolare, oltre all’aglio e all’immancabile olio extra vergine di oliva di alta qualità, costituiscono la base perfetta per una delle ricette più tradizionali e gustose della cucina romana, vale a dire i carciofi alla romana. Ma qui al Giardino di Mia, pur amando la tradizione, preferiamo rivisitarla dandole un tocco di originalità e personalizzazione.

Per questo motivo utilizziamo carciofi e mentuccia per ottenere un ottimo primo piatto cucinato quotidianamente dal nostro chef: le orecchiette (o i maltagliati, come in foto) al pecorino con carciofi e mentuccia. Il giusto tasso di salinità (il pecorino) incontra l’essenza selvatica di una pianta spontanea (la mentuccia) e la croccantezza del fiore a uso alimentare per antonomasia (il carciofo). Il tutto a formare un equilibrio delicato e deciso al tempo stesso. Sì, lo sappiamo: ti è venuta fame e vorresti provare le nostre orecchiette… E allora vieni a trovarci!